Nel corso della 54^ Conferenza sulla sicurezza tenutasi dal 16 al 18 febbraio 2018 a Monaco di Baviera, Theresa May ha sottolineato la necessità di stipulare al più presto accordi con l’Unione Europea in materia di sicurezza, difesa e scambio di informazioni, aprendo alla possibilità di riconoscere un ruolo alla giurisdizione della Corte di Giustizia anche dopo la Brexit.

In data 6 settembre 2017, la Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha pronunciato la sentenza relativa alle Cause Riunite C-643/15 e C-647/15, Slovacchia e Ungheria/Consiglio, respingendo i ricorsi della Slovacchia e dell’Ungheria contro il meccanismo provvisorio di ricollocazione obbligatoria dei richiedenti asilo.