Il 15 dicembre 2016, si è tenuta a Bruxelles la riunione informale dei Capi di Stato e di Governo, dedicata alla Brexit, in cui i 27 leaders nazionali, insieme ai Presidenti del Consiglio Europeo e della Commissione Europea, hanno lanciato “il segnale che l’UE è unita e pronta al negoziato” con il Regno Unito.

Il 16 settembre 2016, si è tenuto a Bratislava il primo Consiglio europeo informale post–Brexit, durante il quale, per la prima volta, si è discusso del futuro dell’Unione Europea senza il Regno Unito. Nelle sue osservazioni, il Presidente del Consiglio Donald Tusk ha dichiarato che, nonostante il Regno Unito abbia deciso di recedere, il futuro dell’UE rimane indispensabile per tutti gli altri Stati membri al fine di garantire pace, democrazia e sicurezza.